giovedì 25 novembre 2010

Clamoroso annuncio!!!

È tempo di far crollare il muro di omertà e di disinformazione col quale il potere sta cercando da anni di nascondere e mistificare un fenomeno che ormai solo i pecoroni disinformati o i cani da guardia del regime rifiutano di vedere.

Proprio oggi Ken Johnston, un ex ricercatore della NASA la cui cacciata per le sue posizioni non allineate alla scienza ufficiale è stata fatta passare in silenzio e giustificata con futili motivi, ha annunciato che tra un mese loro arriveranno

Ogni anno ci sono decine di migliaia di avvistamenti a tutte le latitudini: luci nella notte che si muovono nel cielo secondo traiettorie non naturali,  altro che lanterne cinesi e palloncini. E di certo i testimoni non sono persone che si vogliono fare pubblicità.

Ci sono stati anche incontri ravvicinati. Si parla con insistenza di creature misteriose, dall'aspetto umanoide, avvolte in tute sofisticate che proteggono il loro corpo e celano le loro vere fattezze; e di mezzi di trasporto che permettono operazioni estremamente complesse, impossibili per la nostra misera tecnologia. Le descrizioni sono concordi. Questi esseri sono chiaramente in grado di manipolare la materia, lo spazio e il tempo. Talvolta comunicano con chi ha la mente aperta e non ottenebrata dai dogmi scientisti cui questa società moderna ci costringe. Chi ha avuto la fortuna di comunicare con loro si sente depositario di un messaggio di pace e di fratellanza universale.

Certo, c’è anche qualche esagitato che afferma di essere uno di loro. C’è chi si traveste come loro, e questo alimenta l’idea che sia tutto folkore, che non ci sia niente di vero. Ma chi è stato testimone diretto non ha bisogno di dimostrare niente a nessuno. Chi vuole creda, altrimenti peggio per lui. Certi fenomeni sono reali ed è ottuso parlare di suggestione.  Ci sono tantissimi video e materiale fotografico sulla rete. Certo tanti possono essere falsi, ma non è possibile che siano tutti falsi.

Inoltre – checché ne dicano i debunker pagati dai governi – le notizie di avvistamenti e contatti ci sono dalla notte dei tempi. Diverse leggende nordiche sono spiegabili solo considerando l’esistenza di questi esseri come chiave di lettura.

La cosa più importante che gli scettici dalla mente chiusa dovrebbero tener presente è che non si tratta di tante singole testimonianze aneddodiche: coincidono praticamente tutte. Possono essersi messi tutti d’accordo?

Tra un mese tutti sapranno finalmente la verità.

Se ancora non avete capito di cosa stiamo parlando date un’occhiata a questo comunicato stampa.

("Babbo Natale è vivo, e lotta insieme a noi")

18 commenti:

  1. ASPETTIAMO ANCHE QUESTA :|

    RispondiElimina
  2. Maru,

    Aspettiamo cosa? La venuta di Babbo Natale e le sue renne? Guarda che io parlavo di loro, non di UFO. L'ho fatto usando gli stessi argomenti sciocchi che usano certi ufettari, per prenderli in giro.

    RispondiElimina
  3. No, affatto. E non è nemmeno strano che quando è stato chiaro che non sarebbero state le osservazioni visuali a segnalare voli sovietici o di altre potenze, se ne siano liberati.

    In questo i più chiari sono stati gli inglesi. Vedi qui:

    «[...] in oltre 50 anni, nessun rapporto sugli UFO ha mai rivelato alcuna evidenza di potenziali minacce al Regno Unito [...] Non c'è alcun beneficio difensivo in queste indagini e sarebbe inappropriato dedicarvi le risorse della difesa [...] Inoltre dare una risposta agli avvistamenti di UFO distoglie risorse del Ministero da altri compiti importanti per la difesa [...] Il Ministero della Difesa non risponderà più su rapporti di avvistamenti di UFO e non farà indagini su di essi».

    RispondiElimina
  4. http://www.dod.mil/pubs/foi/ufo/dep_ba1.pdf

    Quindi un UFO che "atterra" in territorio britannico non è di interesse per la difesa del Regno Unito?

    RispondiElimina
  5. Ah non lo so, chiedilo con loro. Quelle dichiarazioni sono state fatte pubblicamente alla stampa e l'ufficio preposto a ricevere queste segnalazioni è stato chiuso per quei motivi. Ma forse è tutto un complotto che solo quelli con la mente tanto aperta possono cogliere? Io sono scettico e mi limito ai fatti, che ci vuoi fare?

    Comunque sentiti libero di credere che quella testimonianza si riferisse a qualcosa di extraterrestre.

    Io, usando le tue stesse argomentazioni e grado di attendibilità (quod gratis asseritur, gratis negatur) posso affernare che era la slitta di Babbo Natale.

    Anzi, le mie conclusioni sono addirittura più calzanti delle tue.

    Le dimensioni corrispondono alla slitta e gli animali delle fattorie erano sicuramente disturbati dal forte odore selvatico delle renne magiche.

    Anche la collocazione temporale corrisponde. Era il 27 dicembre e si è trovato con la slitta in panne. La sua presenza in zona nelle ore successive è dovuta alla necessità di completare le consegne e di trovare pezzi di ricambio (e forse foraggiare le renne).

    La luce rossa lampeggiante poi è molto probabilmente il naso della renna Rudolph, che diverse fonti hanno descritto così.

    RispondiElimina
  6. ;)

    Ma se noti bene io non ho mai detto che si trattasse di "qualcosa di extraterrestre".

    RispondiElimina
  7. Non dirmi che pensavi anche tu a Babbo Natale?!

    Comunque in questo caso non c'è discussione. Che esistano "Oggetti Volanti Non Identificati" è evidente e nessuno sano di mente si sognerebbe di metterlo in discussione. Qualunque oggetto volante, fosse anche una foglia, è "non identificato" fino a che non si capisce cos'è.

    Quella che io contesto è la falsa equazione "UFO = Astronave Aliena" che alberga nella mente di troppa gente, senza che esista alcuna evidenza in questo senso.

    E - bada bene - io non lo escludo affatto. Semplicemente resto convinto che nessuna testimonianza sia equiparabile a un fatto scientifico (i "fatti" si misurano mentre alle testimonianze si crede oppure no) e che in nessun modo una disciplina scientifica possa essere basata sul diritto romano (come fa certa ufologia) invece che sul metodo scientifico. Fino ad ora di evidenze scientifiche a favore dell'esistenza di astronavi aliene non ce ne sono.

    Sono anche convinto che le congetture, per essere prese seriamente in considerazione, debbano essere basate su quello che si sa per certo. Chi - senza prove ma solo sulla base di testimonianze non verificate/verificabili - pretende di buttare a mare 400 anni di ricerca scientifica (che - bene o male - ha avuto ricadute tecnologiche importanti che la confermano) secondo me ... non ha la mente aperta.

    RispondiElimina
  8. Infatti. Chi ha detto che si devono buttare a mare 400 anni di ricerca scientifica?

    http://en.wikipedia.org/wiki/Paul_R._Hill

    E non si butta a mare niente... ;)

    RispondiElimina
  9. Beh, quasi...

    Dice, per esempio, che la propulsione degli UFO sarebbe basata su una forza anti-gravitazionale attualmente sconosciuta...

    Questa è evidentemente una congettura basata sul nulla (o peggio, è basata sul dogma UFO=astronave aliena).

    Tanto per cominciare non esiste alcuna evidenza di una anti-gravità. Modificare i campi gravitazionali ha dei costi energetici spaventosi, almeno secondo la relatività che - guarda caso - in cento anni di onorata attività ha trovato SOLO conferme.

    Proseguiamo. Quella gravitazionale è una forza centrale. Con l'anti-gravità dalla Terra ti ci allontani verticalmente. Voglio vederti ad accelerare in orizzontale.

    Inoltre, dato che la massa dell'oggetto ha una gravità positiva, per farlo galleggiare devi come minimo produrre una forza repulsiva equivalente al suo peso. Se l'interazione è una gravità negativa, per produrre questa forza ti servirebbe un'anti-massa equivalente. Se è un'interazione più forte non si capisce come finora non la si sia trovata.

    Potrei continuare.

    Di solito a questo punto si obietta che noi miseri umani siamo arroganti perchè abbiamo la presunzione di sapere tutto mentre non sappiamo nulla, e poi c'è l'energia oscura, ecc. ecc. ecc. Ma - ti dirò - sono affermazioni che hanno un suono stridente, come di arrampicata sugli specchi. Il passo successivo è parlare del dito e della luna.

    Io preferisco attenermi ai fatti e in mancanza di meglio mi tengo stretto quel poco che sappiamo (e che funziona). Sul resto, come disse Newton, hypoteses non fingo; non perché io mi voglia in qualche modo paragonare a lui, ovviamente, ma perché è l'atteggiamento giusto. Quando ci si allontana dai fatti si entra nel regno della congettura gratuita; e le congetture le lascio volentieri a chi ha la "mente aperta".

    RispondiElimina
  10. Fatti:

    * Dal 1947 ad oggi sono stati documentati più di 100.000 UFO

    * Il 25-30% dei casi è attualmente inspiegabile

    * Molti report vengono da piloti commerciali e militari, controllori del traffico aereo, cosmonauti, scienziati

    * Diversi sono corroborati da prove fisiche: foto e video analizzati scientificamente, tracce a terra che coinvolgono piante e suolo, effetti elettromagnetici sugli aeromobili, e tracce radar

    "It is one of the ironies of modern rule that it is far more acceptable today to affirm publicly one's belief in God, for whose existence there is no scientific evidence, than UFOs, the existence of which - whatever they might be - is physically documented."

    http://ptx.sagepub.com/content/36/4/607.abstract

    RispondiElimina
  11. Non sono fatti, ma testimonianze.

    I fatti non si basano sul dover credere o meno a qualcuno. Una delle cose che qualifica gli ufettari è l'appellarsi al diritto romano invece che al metodo scientifico. Vedi qui? Sei forse un esponente del secondo caso? Onus probandi incumbit ei qui dicit: sempre e comunque.

    Un'altra cosa che contraddistingue gli ufettari sono le argomentazioni ad judicium: lo dicono in tanti quindi dev'essere vero. È una fallacia logica. Fosse così, sarebbe il Sole a girare intorno alla Terra. Vuoi leggerti qualcosa sul valore di quelle 100.000 testimonianze? Guarda qui.

    Poi ci sono le argomentazioni ad auctoritatem: lo dicono persone importanti quindi è vero. È un'altra fallacia logica. Per affermazioni eccezionali servono comunque prove eccezionali: il blasone non conta. Che gli UFO siano astronavi aliene lo può dire anche Domine Iddio, ma senza prove resta una congettura. Figurarsi se di un fenomeno fisico ne parlano un professore di scienze politiche (Raymond Duvall) o un sociologo (Alexander Wendt). Esiste un solo motivo al mondo per cui dovrei credere loro? A quando il fisiologo che parla di meccanica quantistica?

    Quanto alle presunte "prove", mi chiedo cosa aspettiate a mostrarle al mondo? Basterebbero un bulloncino di UFO o una caccola di E.T. per dimostrare di avere ragione. Possibile che con tanti voli, incidenti, incontri nessuno sia mai riuscito a prendere un souvenir? E poi - dico - il 20%-30% di 100.000 fa 20.000-30.000: 25.000 casi dal 1947 ad oggi fa più di un caso "inspiegabile" al giorno. Possibile che nessuno si sia accorto di tutto quel traffico? Ah, già, dimenticavo il grande complotto del silenzio...

    RispondiElimina

  12. «The basic misunderstanding underlying the skeptics' catchy buzz-phrase - "Extraordinary claims demand extraordinary evidence" - is, once again, the equating of UFOs to extraterrestrial spacecraft by definition. When the debunkers rally around this battle cry and dismiss all the evidence with a wave of their hand, this is really what's on their minds; otherwise, there would be no need for them to be so blindly defensive, and even hostile. (...) Scientists must disavow the untenable claim that we have no evidence other than eyewitness reports, which are to them - of course - unreliable. That is another "extraordinary claim" that doesn't hold up, as this book assests. (...) And so a new slogan is in order: "An extraordinary phenomenon demands an extraordinary investigation."»


    (Leslie Kean, "UFOs - General, Pilots & Government Officials Go On The Record")

    RispondiElimina
  13. Capisco Leslie Kean. Per poter vender libri ai suoi believers deve necessariamente polemizzare con gli scettici.

    D'altra parte polemizzare con uno scettico usando solo la retorica è difficile.

    Le fallacie logiche in cui cade si chiamano "mutatio controversiae", ossia tentare di cambiare l'argomento della discussione; l'"uomo di paglia", cioè mettere in bocca al contendente parole che non ha detto, o mettere in bocca altrui quello che ha effettivamente detto; e il classico dei classici: l'inversione dell'onere della prova.

    Sul primo punto, cerca di ribadire quello che dice la scienza (che gli UFO non sono astronavi aliene ma, fino a prova contraria, oggetti volanti non identificati) rivoltando la questione contro chi critica gli ufettari. Bel tentativo, ma non passa. Sono i believers a pretendere che gli UFO siano astronavi aliene. Se si limitassero a parlare di oggetti non identificati, non ci sarebbe stata polemica, il fenomeno mediatico non sarebbe mai nato e la Kean non scriverebbe libri sull'argomento (un po' di onestà intellettuale, su...)

    Il secondo punto è che "affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie" sia una frase ad effetto degli scettici. Non è così. La signora Kean dovrebbe sapere che questa è l'essenza stessa della scienza moderna. Quattrocento anni fa un pisano gettò le basi del metodo scientifico scrivendo "Il Saggiatore" (qui). La scienza non può chiederti di credere. Nasce dall'esigenza di non dover credere a nessuno per studiare la natura; nemmeno ai vari Platone o Aristotele; nasce per liberarsi per sempre del principio di autorità. Se la Kean lo leggesse, si renderebbe conto che le investigazioni, in ambito scientifico, devono basarsi sui fatti e non servono per persuadere ma per capire.

    Inoltre i fatti non esistono perché qualcuno - nella fattispecie gli ufettari - pretendono che ci siano. I fatti si misurano. E se non si misurano, non ci sono. Non spetta alla scienza capire se si tratta o meno di fatti. Spetta a chi pretende un'indagine di portare questi fatti.

    Mi chiedo perché la signora Kean invece che polemizzare non raccoglie questi fantomatici fatti in modo che siano verificabili e non li sottoponga a fisici, astronomi, o chimici.

    Forse perché così facendo venderebbe meno libri?

    RispondiElimina
  14. GLI EXTRATERRESTRI ESISTONO!! basta prendere la metro tutti i giorni vedi te quanti ne incontri... io stessa certe mattine mi domando in che mondo sono!! ahahahah scherzi a parte... pensare che nell'universo ci siamo solo noi è sconsolante, è immenso chissà quante altre forme di vita intelligenti e non, ci sono.... ma se sono venuti sulla terra noi non lo sappiamo non per certo almeno... lunga vita e prosperità!!

    RispondiElimina
  15. Lo stesso che capita a me quando accendo la TV!

    Live long and prosper! E buon anno!!!

    RispondiElimina
  16. Grazie auguri di Buon Anno anche a te... hai per caso pubblicato qualcosa sui buchi di tarlo? :-)

    RispondiElimina
  17. Sì! Ho tradotto un articolo di Hawking su come costruire una macchina del tempo: qui oppure qui.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...