martedì 10 maggio 2011

L'UFO nella coda della cometa Elenin

Una cometa
Forse la cometa Elenin non sarà molto luminosa quando passerà vicino alla Terra, ma di certo ci sta dando grosse soddisfazioni.

Su moltissimi siti fuffari ed ufettari sta spopolando una notizia clamorosa riguardante la cometa Elenin, che suona più o meno così:

«Sulla base delle relazioni pubblicate dalla agenzia spaziale cinese, Sergio Toscano, direttore Ricerca Astronomica [qualunque cosa significhi, i fuffari questo hanno scritto], sostiene che dietro la Comet Elenin potrebbe esserci un UFO o addirittura una flotta di UFO.
 
Secondo il rapporto citato dall'astronomo, dietro al corpo celeste sarebbero stati notati dei misteriosi segnali provenienti da una strana formazione oscura.
 
Dietro la cometa, scoperta nel dicembre dello scorso anno, gli scienziati cinesi sostengono ci sia qualcosa che chiamano cluster, il che significa un ammasso globulare o forse un'astronave nave aliena».

La notizia poi continua con le solite accuse alla comunità scientifica di essere connivente e omertosa rispetto alla NASA, insabbiatrice di qualunque Verità...

Incredibile, vero? UFO come pidocchi nella fluente chioma delle comete! Segnali misteriosi dallo spazio! Agenzie spaziali che annunciano o insabbiano! Peccato che le cose non stiano proprio così...

Non stanno così, e se chi ha pubblicato e ripetuto a pappagallo la notizia avesse deciso di spendere una decina di minuti del suo tempo per verificarla, di certo avrebbe scoperto quello che ho scoperto io. Intanto che Sergio Toscano esiste, il che potrebbe far pensare ad una notizia genuina; ma che il buon Sergio ha anche scritto questo:

http://observatorioastronmicokolping.blogspot.com/2011/05/foto-del-evento-tomada-por-misiones.html

Riassumendo, Sergio Toscano, insegnante e astronomo dilettante dalle idee un po' bizzarre, direttore di un osservatorio astronomico amatoriale in Argentina, in un incontro per celebrare il 50º anniversario dell'impresa di Yuri Gagarin ha letto testualmente un (improbabile) annuncio dell'agenzia spaziale cinese secondo il quale un oggetto misterioso dalle parti di saturno starebbe trasmettendo via radio un messaggio con le sequenze di basi genetiche per la sintesi degli aminoacidi.

Toscano conclude dicendo di non aver mai associato la cometa Elenin a queste "dichiarazioni" degli scienziati cinesi (tra un po' capirete il perché del virgolettato), ne' di aver sostenuto che dietro la cometa ci sarebbe un'astronave.

Se questo da una parte taglia la testa al toro per quel che riguarda la povera cometa, dall'altra parrebbe scoperchiare un abisso di mistero: come mai di questa notizia sconvolgente non ne hanno parlato tutti i giornali?

Il fatto è che il povero Sergio, pur citandola, non si è accorto del significato simbolico della data del presunto annuncio dell'agenzia spaziale cinese: 1 aprile 2011.

Basta cercare un altro po' e così si scopre che l'annuncio dei cinesi riportato dalla NASA e citato da Sergio Toscano è in realtà ... un pesce d'Aprile: www.dailygalaxy.com

Insomma, l'UFO dietro la cometa Elenin esiste solo nelle parole - mistificate da qualche buontempone o ciarlatano (fate voi) e poi citate a raglio d'asino da un sacco di gente - di un astrofilo dalle idee bizzarre che ha abboccato a un pesce d'aprile grande come una balena.

E sì, lo so che le balene non sono pesci

14 commenti:

  1. un sentito ringraziamento per la chiarezza e l'ironia.
    ho tratto un sospiro di sollievo leggendoti, perchè, a furia di capitare sui siti di tremende previsioni di sventura, mi si era alquanto contratto il diaframma.

    finchè siamo nell'immanente conosci qualcosa di meglio del metodo scientifico?

    è una domanda bellissima, benchè vi siano anche altri metodi che magari abbiamo un tantino dimenticato.

    grazie ancora e buona giornata


    d

    RispondiElimina
  2. Ottimo lavoro, Gabriele.

    RispondiElimina
  3. Gli ufo nascosti dietro la cometa?
    Le hanno alzato la coda e ci si sono infilati sotto?

    Domani se ne escono che ET si nasconde dentro i tortellini di Giovanni Rana.

    Arriverà il giorno in cui finiranno le boiate e dovremmo imboccarli noi. :D

    RispondiElimina
  4. Pikadilly

    la cosa che mi perplime maggiormente è che costoro accettano di buon grado sciocchezze come questa, o Nibiru. Ma se li metti di fronte ad una spiegazione razionale sono pronti a vedere complotti ovunque e non c'è niente che accetteranno come prova.

    "Non c'è ragione che possa togliere da una mente quello che ci è entrato senza ragione"

    RispondiElimina
  5. Mi fanno pensare a certi fedeli cristiani: riescono a dubitare di qualsiasi prova logica e razionale su un argomento a scelta, ma se dici loro che è apparsa la Madonna in Dovecacchiostan, ci credono subito!

    Siamo tornati al medioevo, tra poco al posto delle streghe bruceremo 'sti scienziati complottisti!! :D

    RispondiElimina
  6. È un effetto collaterale dei tempi che viviamo. Per parafrasare un motto di Isaac Asimov letto nella signature di un utente usenet:

    Anti-intellectualism has been a constant thread winding its way through our political and cultural life, nurtured by the false notion that democracy means that my ignorance is just as good as your knowledge”.

    RispondiElimina
  7. Direi che è difficile non concordare con Asimov. ;)

    Con queste persone la verità sarà sempre discutibile, quanto per sua natura non può esserlo, altrimenti non sarebbe verità.

    Inoltre si continuerà sempre di più a guardare la scienza e soprattutto lo spazio come nemici, come persone o "entità" che mirano a nasconderci la verità e a farci le chiappe, allontanando ancora e ancora le persone "comuni" da argomenti non solo affascinanti, ma importanti per capire che il mondo non è al centro dell'universo, ma un pianeta come tanti altri che vivrebbe minacciato da comete e asteroidi anche senza la presenza dell'uomo, come infatti avveniva anche prima della comparsa del bipede più idiota che tutti conosciamo.

    Non lo so, più che gli ufo nascosti nel sottocoda delle comete, temo che la gente si si alieni lo spazio ignorando che loro...che noi tutti non siamo né sopra né sotto, ma dentro di lui. :(

    RispondiElimina
  8. se si schianta sulla terra ti vengo a fare il culo a te e ai tuoi figli, e poi vedi come ci credi!!!!

    rotto in culo!!!!

    RispondiElimina
  9. Hey fenomeno. Lo sai, vero, che il non aver messo un indirizzo email non ti rende affatto irrintracciabile?

    Il tuo IP, per esempio, indica che ti colleghi con Fastweb, probabilmente dalla dalla Sicilia, dalle parti di Palermo. Che dici? Vediamo se la Polizia Postale riesce a recuperare qualche dato in più? In fondo gli insulti e le minacce ci sono...

    Ma vi fanno con lo stampino?

    RispondiElimina
  10. La NASA che commenta un pesce d'aprile dell'agenzia dello spazio cinese .. Uno che non dice mai nulla (nasa) e l'altra che fa i pesci d'aprile!!??!!

    In ogni caso mi sembra tutto strano...

    Avete mai sentito che una agenzia spaziale abbia mi fatto degli scherzi !!!

    RispondiElimina
  11. Mi sa che hai capito male (o probabilmente mi sono espresso male io).

    La NASA non ha commentato nessun pesce d'aprile ma, soprattutto, non ha fatto alcun pesce d'aprile.

    Il pesce d'aprile l'ha fatto il sito di astronomia DailyGalaxy, e l'appassionato argentino ha abboccato.

    RispondiElimina
  12. Interessantissimo blog e ottimi articoli! grazie per le buone letture, anche se ti "odio" per il sonno perso ieri notte XD
    Riguardo il pesce d'Aprile, mi sembra ben fatto anche se, come sempre, un minimo di ricerca avrebbe tolto il dubbio... per limitarmi alle prime righe, stranamente su Google non si trova menzione del "China's leading astrobiologist, Dr. Xi Chang" laureato niente meno che al MIT (se non, ovviamente, negli innumerevoli copia-incolla dell'articolo-burla). Invece Rosie Redfield, ben lungi dall'essere direttrice del programma di Astrobiologia della NASA, risulta essere una professoressa canadese che dirige un laboratorio di ricerca microbiologica nel Life Science Center dell'Università della British Columbia. Scrive vari blog, in uno dei quali tra l'altro (guarda caso) ha smontato la "scoperta" dei batteri all'arsenico: http://rrresearch.fieldofscience.com/2010/12/arsenic-associated-bacteria-nasas.html
    :)

    RispondiElimina
  13. Scusa per il sonno! :-D

    Ottimo approfondimento il tuo, grazie mille!

    Ogni volta che vedo presunti annunci roboanti di agenzie o ricercatori di paesi con un alfabeto non latino mi si accende una spia rossa. Far riferimento a un ipotetico Igor Vattelapeskievic o Xiao Non So Chi è il modo più semplice per intorbidire le acque rendendo difficili le verifiche.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...