venerdì 14 dicembre 2012

Il giorno che non successe nulla

Il 21/12/2012 il mondo non finirà; non ci sarà il diluvio; la Terra non smetterà di ruotare per poi ripartire in senso inverso; il campo magnetico non si invertirà; nessun asteroide ci colpirà; le comete se ne staranno lontane; l'inesistente Nibiru e tutti i suoi inesistenti fratelli rimarranno nel cervello marcio di chi ne racconta le gesta; non verremo ingoiati da un buco nero, come invece lo è stata la razionalità dei creduloni; non arriveranno astronavi aliene; non ci allineeremo con niente di particolare, ne' col centro della galassia ne' con i pianeti; nessuna cintura di luce o di fotoni cingerà la terra; non vibreremo; non risuoneremo; i raggi cosmici continueranno ad essere bloccati dall'atmosfera; il sole non ci arrostirà con un super brillamento e non si spegnerà, nemmeno per tre giorni (anche se di 'sti tempi fa freschino); non verranno gli alieni; le profezie hopi, egizie, azteche, inca e tutte le altre che qualche pirla ha riscritto facendole coincidere con quella del 21/12/2012 - che i Maya non avevano fatto - non si avvereranno (ne' domani, ne' mai); non si avvereranno nemmeno le inventatissime profezie di Orione e dei teschi di cristallo e tutte le altre costruite ad uso e consumo di chi è tanto babbeo da crederci; non ci saranno cambiamenti spirituali e le centurie di quel grandissimo coglione di Nostradamus continueranno a non avverarsi.

Il 21/12/2012 sarà il giorno più corto dell'anno, questo sì, così come capita ogni anno il 21 dicembre del resto, ma non succederà niente di particolare. Berlusconi continuerà a sbraitare contro i giudici e i comunisti (magari ce ne fossero ancora di quelli come Berlinguer) o dirà una cazzata che qualche servetto correggerà dopo un'ora farfugliando che è stato frainteso; troppi continueranno a credergli; i grillini continueranno a essere convinti che "democrazia significa che se non ti va bene come dice Beppe allora sei fuori"; Monti a sostenere che equità sia far pagare il conto ai poveracci perché se no chi ha i soldi li porterebbe all'estero; Bersani continuerà a non dire un cazzo; Casini a far finta di esser stato altrove per vent'anni e i leghisti a comportarsi esattamente come gli altri ma con l'elmo cornuto in testa cantando il Va pensiero...

Il 21/12/2012 nessuno di quelli che avevano gridato all'apocalisse cambierà idea o si vergognerà almeno un po' di esser stato tanto babbeo.

Al contrario, senza alcuna dignità, senza umiltà, senza il minimo dubbio, diranno che sì, forse la data era sbagliata ma i segni ci sono ancora tutti, che questa società marcia, dove i veri ricercatori vengono dileggiati e presi in giro, perirà sotto un fuoco purificatore e che allora il mondo sarà di chi è umile (come loro, che pensano che studiare e informarsi sia arrogante e che umiltà e ignoranza siano sinonimi) e di chi ha avuto la mente aperta (come loro che pensano di averla perché credono a qualunque stronzata purché vada contro la "scienza ufficiale").

Fanculo tutti.


L'Ape Maya è di Fabio Magnasciutti


  

18 commenti:

  1. Ah ah!!! I "veri ricercatori"... :-D

    RispondiElimina
  2. Ciao, sono Andrea, seguo con passione il tuo blog.Vabè, più che passione, diciamo che l'ho scoperto per caso e mi sono letto gran parte dei post vecchi e ora, ogni volta, ne aspetto gli aggiornamenti.

    Questo è il primo commento che faccio ad un tuo post e lo faccio per due motivi:il primo perchè voglio farti i complimenti, il secondo è perchè mi è nata una riflessione che è la seguente "nonostante tutto, il mondo sarebbe bello se finisse, visto la pattumiera sociale che ci circonda...invasati, creduloni, finti democratici e, come dici tu, fuffologi. Si starebbe meglio e nel silenzio dell'universo nessuno sentirebbe la nostra mancanza" ok, è un pensiero negativo, me ne rendo conto, anche perchè non ci sarebbe niente di bello nel veder il mondo finire...però se ci pensi, chi dice la verità come gli uomini di scienza spesso viene screditato perchè è più comodo dire bugie che vendono che ascoltare la "noia" della normalità...solo che la differenza sta proprio li : chi non ha gli occhi per rimanere affascinato dalla "stupefacente normalità" del nostro pianeta e delle leggi fisiche che lo dominano, ne vede solo la banalità...e allora è giusto, è giusto che corra dietro ai fuffologi e si faccia spennare. L'ignoranza, specialmente quella passiva e voluta, è una brutta bestia...peggio di qualunque fine del mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti, Andrea. Le tue sono considerazioni amare che mi sento in gran parte di condividere. Ci sono momenti di pessimismo e questo è uno di quelli. Come si dice, mala tempora currunt. Passerà.

      Elimina
  3. La chiusura "decisa" faceva in effetti propendere per un momento di pessimismo. Beato te, che nella maggior parte dei casi riesci a tenerti.
    Io proprio non li sopporto più, 'sti babbei.
    Mi associo quindi con forza al "saluto" finale.
    :)

    Dylan

    RispondiElimina
  4. Momento momento momento, se il sole si spegne... come facciamo a sapere che è per 3 giorni? :D
    Btw godiamoci gli ultimi giorni in cui la scusa della fine del mondo è una potente arma di baccaglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe sfruttarli proficuamente. Tipo... così!

      Elimina
    2. Dafuq I just read? O_o

      Elimina
  5. Grande post !!! Praticamente Acqua Santa ed io mi ci intingo le mani..
    La scietà in cui viviamo è rappresentata degnamente dai politici che abbiamo, gente senza vergogna che verrà puntualmete rivotata da altra gente senza ideali, idee o interessi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Uno sfogo ogni tanto cce vo'... L'avrei voluto cominciare così: "Ma se io avessi previsto tutto questo, dati, causa e pretesto" ...

      Elimina
  6. Boh, io però un po' ci spero...
    adoro le catastrofi D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, è tornato il nano. Preferivo Nibiru.

      Elimina
  7. Beh, io però sono un pò triste.... pensate a quanta gente rimarrà disoccupata: pensate a quanti blog non avranno niente da scrivere e a quante trasmissioni scientifiche (...come no...) non avranno servizi da mandare in onda... Dovremo predisporre un fondo-salva-buffoni, altrimenti qui lo spread schizzerà...

    In effetti sono un pò malinconico: Gabriele, ti seguivo già qualche anno fa su un blog "misterioso" su blogosfere (la cui qualità sta andando giù in picchiata), dove abbiamo assistito a discussioni epiche sin da quando il tema 2012 è diventato "caldo", ricordo post poco significativi dove il vero divertimento erano le discussioni innescate, ricordo pagine che non potevano essere più caricate perchè i commenti erano più di quanti la piattaforma riuscisse a gestire, ricordo troll (Ettore era il mio preferito) che erano tra l'imbarazzante e l'incredibile... era come un "bar" con una serie di personaggi fissi, ognuno con le proprie idee, e spesso la "boiata" del 2012 era il passatempo preferito di tutti.
    Ho seguito la nascita di questo blog con estremo interesse, che però è coinciso con un periodo della vita in cui ho avuto meno tempo (ahimè) per fare "vita sociale virtuale"... ma ogni volta che ho un pò di tempo mi rituffo ancora volentieri in qualche tuo post.

    Morta una fuffa, ne viene fuori sempre un'altra: aspetto con trepidante curiosità il prossimo tormentone. Ai Maya mi sento di dire: Addio, e grazie per tutto il pesce (metaforico, ovviamente)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benritrovato Donato!!! Ho smesso completamente di seguire mysterium di blogosfere. Era veramente noioso continuare visto che dei post interessanti si era impossessata una persona con evidenti problemi di comunicazione (usiamo degli eufemismi, via).

      Sì, anc'io sono in attesa della prossima bufala. Per un po' temo che se ne staranno zitti. I creduloni dovranno smaltire la delusione e per un po' non abboccheranno. E' vero che hanno memoria corta e senso critico zoppo, ma almeno un mese dovrà passare. Diverso il discorso per i fanatici per i quali i segni ci sono tutti, continueranno ad esserci tutti e spereranno nella fine del mondo fino al loro ultimo respiro.

      Un buon candidato potrebbe essere la cometa ISON, se supererà indenne il suo passaggio ravvicinato col sole.

      Ti aspetto su queste pagine!

      P.S.
      Grazie per la citazione adamsiana finale!

      Elimina
  8. Vado pesanetemente OT, eri tu che avevi pubblicato un post sulle 10 possibili cause di fine del mondo? Lo sto cercando disperatamente ma non lo trovo, sbaglio a pigiare i labels?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, in genere sbaglio io a metterle. Maledette.
      Il link è questo Apocalissi prossime venture

      Elimina
    2. Lei è molto ringraziato :)

      Elimina
    3. La fine di Gaia senza passare dai Maya:

      http://oggiscienza.wordpress.com/2012/12/20/gaia-maya-report-wef/

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...