giovedì 15 novembre 2012

Quando le profezie si auto realizzano

Effetto Rosenthal
Credo di aver scritto più volte che l'unico rischio delle presunte "profezie" in generale e di quelle idiote come l'apocalisse maya del 2012 in particolare è che si auto-realizzino, cioè che qualcuno, magari disturbato, ci creda e se ne convinca a tal punto da farla avverare (mentre non sarebbe successo nulla se la profezia non fosse stata fatta).

Ebbene, qualcosa di simile è già successo...

Il 13 novembre, un portuale genovese, Matteo Biggi, di 30 anni, ha ucciso un suo collega - omonimo e coetaneo - con una coltellata. Lo hanno trovato immobile, col coltello insanguinato in mano, aspettando la polizia nella palestra dove aveva ucciso il conoscente. L'omicida era profondamente depresso e il motivo dell'omicidio non è chiaro; gelosia, si è detto, ma non è certo (qui l'articolo del Corriere). Sarebbe stato un terribile ma tutto sommato comune fatto di cronaca, reso magari più particolare dalle coincidenze, se non ci fosse stato dell'altro...

L'avvocato dell'omicida ha detto che il ragazzo «credeva che il mondo finisse il 21 dicembre, era convinto che la profezia dei Maya si sarebbe avverata». Stava dando evidenti segni di squilibrio e i genitori per questo avevano programmato una serie di visite specialistiche. Pensavano che tutto fosse cominciato per un colpo alla testa subito in un incontro di savate (box francese). L'avvocato ha chiesto agli inquirenti di sottoporre subito il ragazzo a una visita neurochirurgica (articolo del Corriere del 14/11/2012).

Secondo l'avvocato, non è da escludere che il ragazzo abbia ucciso il suo omonimo guidato dai suoi deliri sulla fine del mondo.

Se fosse così, le balle sulla fine del mondo avrebbero cominciato a far vittime con più di un mese d'anticipo sulla profezia.

Temo che continueranno...

4 commenti:

  1. Non so se, nel caso in questione, chiamare in causa la "sindrome apocalittica" sia un espediente del legale per far avere al suo assistito la (semi)infermità mentale, ma condivido i tuoi timori che altri casi possano verificarsi nelle prossime settimane.
    Di spostati ne esistono sin troppi...

    RispondiElimina
  2. Non lo so neanch'io e infatti ho usato tutti i "se" del caso, ma visto che a quanto pare stava male da prima, non è nemmeno una cosa così peregrina. E magari, data la sua condizione, avrebbe fatto qualcosa di irreparabile anche senza i maya e tutto il resto.

    Sta di fatto che - come dici tu - di spostati ce ne sono un mare e fornire pretesti di questo genere è veramente da irresponsabili.

    Non so se hai letto "L'uomo che fissa le capre" (il libro da cui è stato tratto il film). Hai presente i 39 tizi che si suicidarono per ascendere all'astronave dietro la cometa Hale-Bopp? La storia cominciò a causa di un frescone che taroccò una foto astronomica per mostrare un "compagno" nascosto della cometa su cui una serie di trasmissioni televisive e radiofoniche fantasticarono e costruirono castelli invitando vari fuffari newage.

    Da noi ci si mettono pure le televisioni nazionali.

    RispondiElimina
  3. Secondo me il 21 dicembre 2012 le aziende di elettricità, acqua e gas dovrebbero sospendere la fornitura per 2 orette e far prendere a tutti un bello spavento catartico :D
    (non è mia ho tradotto liberamente da un post su 9gag)

    RispondiElimina
  4. ti prego togli i captcha ci ho messo 3 tentativi!!! :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...