domenica 10 luglio 2011

Ultime novità sulla cometa Elenin

Cometa Elenin, 21/6/2011
La cometa C/2010 X1 Elenin che tanto trambusto sta creando nel web ha superato da poco l'orbita di Marte e sta ora marciando velocemente verso il Sole.

L'immagine qui a fianco è una di quelle tenute segretissime che nessuno riesce a trovare, tanto che per scovarla sono addirittura dovuto andare a cercare sul misteriosissimo sito del suo scopritore, Leonid Elenin (la cometa è quel batuffolo al centro della foto).

Questo perfido oggetto celeste che dovrebbe occultare nella sua coda degli UFO, contenere una nana bruna, nascondere Nibiru ed essere in combutta coi Maya sarà visibile ancora per poco. Da metà mese andrà infatti a nascondersi (probabilmente per la vergogna) dietro il Sole, per poi riapparire in ottobre quando la sua luminosità sarà aumentata, arrivando probabilmente al limite della visibilità ad occhio nudo (sempre che il suo nucleo non si frantumi al perielio).

Forse però riusciremo a vederla ugualmente grazie alla NASA...

Leonid Elenin, il suo scopritore, ha recentemente annunciato che probabilmente la sonda automatica Stereo B (che con la gemella Stereo A sta studiando il Sole dal 2006) sarà in grado di osservare l'involontaria fonte di tanta fuffa. Il 31 luglio la cometa passerà infatti a soli 7,4 milioni di km dalla sonda.

Sembra che alla NASA stiano anche valutando la possibilità tecnica di orientare la Stereo B direttamente verso la cometa. Sarebbe un'occasione ghiotta di osservare "gratuitamente" una cometa (relativamente) da vicino, senza bisogno di organizzare missioni costose pianificate per anni com'è stato fatto finora; ma va valutato attentamente il rischio perchè i delicati strumenti di bordo sarebbero esposti alla pioggia di particelle di polvere e di ioni della coda della cometa.

Naturalmente, se prima la reazione era:
«La NASA ignora la cometa perché vuole nasconderci qualcosa: altrimenti ce la mostrerebbe. Oh mio dio, moriremo tutti!»
in questo caso il tormentone diventerebbe:
«La NASA tiene sotto osservazione la cometa perché ha paura di qualcosa: altrimenti la ignorerebbe. Oh mio dio, moriremo tutti!»
Questo, ovviamente, fino ad ottobre. A quel punto la Elenin se ne andrà lentamente, lasciando dietro di se una sterminata distesa di forum devastati da snervanti discussioni su notizie inventate, di complotti basati sul nulla, di allarmi disattesi, di catastrofi non avvenute, di innumerevoli cretinate scritte in suo nome e di creduloni pronti ad abboccare alla prossima esca che i fuffari sapranno trovare.

Approfondimenti

30 commenti:

  1. Grande Articolo! come sempre...
    ho letto che alcuni fuffologi sostengono che la cometa abbia avuto effetti sulle orbite di altri pianeti e che la tempesta su saturno sia in qualche modo collegata... vista la tua grande preparazione immagino avrai notizie in merito... riesci a darmi qualche informazione?!

    ancora complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Fede, grazie!

    Urano fu scoperto nel 1781 da William Herschel. Gli astronomi continuarono ad osservarlo e dopo quarant'anni di misurazioni si resero conto che la sua orbita era diversa dalle previsioni teoriche. I casi erano due: o la legge di Newton era sbagliata, oppure al di fuori dell'orbita di urano doveva esserci un altro pianeta massiccio la cui influenza gravitazionale ne perturbava.

    Vent'anni dopo due matematici riuscirono a calcolare la zona in cui avrebbe dovuto trovarsi questo pianeta. Nel 1846 fu scoperto Nettuno in quella esatta posizione. I calcoli furono fatti su carta e penna e le osservazioni con telescopi ridicoli rispetto quelli a disposizione oggi.

    Oggi un astronomo dilettante con una buona attrezzatura amatoriale (qualche migliaio di euro) è in grado di fotografare Caronte, la luna principale di Plutone: un oggetto debolissimo.

    Se ci fossero perturbazioni non previste nelle orbite dei pianeti, la stragrande maggioranza degli astronomi dilettanti si metterebbero a urlare come aquile per lo stupore nel cuore della notte. Osserverebbero il cielo e vedrebbero che i pianeti non sono dove dovrebbero essere. Li fotograferebbero e la stampa sarebbe invasa di notizie allarmanti. Dopo meno di 24 ore qualcuno avrebbe calcolato l'esatta posizione dell'intruso che ha causato la perturbazione.

    Ecco, chi ti parla di perturbazioni della cometa sulle orbite dei pianeti dovrebbe fornirti questa semplicissima prova: una foto astronomica non taroccata di un pianeta che occupa una posizione che non dovrebbe avere rispetto alle stelle fisse. Se non sono in grado di fornire (e far confermare) una documentazione simile allora stanno mentendo (o riportano balle lette in qualche forum).

    Se vuoi una risposta più articolata, guarda qui.

    RispondiElimina
  3. @Fede

    La tempesta su Saturno sembra dovuta semplicemente al 'cambio di stagione'; le stagioni di Saturno si misurano non in mesi, ma in anni (decenni) terrestri.

    RispondiElimina
  4. Paolo, a proposito di stagioni dei pianeti giganti, hai visto la missione Juno?. Mi lascia perplesso che non si parli di osservazioni sui satelliti! Tra l'altro Io ed Europa meriterebbero ben più di un'occhiata.

    RispondiElimina
  5. grazie per le risposte. come si dice l'onere della prova è a carico di chi lancia certe affermazioni e in questo caso (come purtroppo in molti altri...) non è così!

    le vostre risposte invece sono state esaurienti e convincenti, corroborate dal fatto (e correggetemi se sbaglio) che la sonda Cassini che ha fotografato la tempesta su Saturno è stata lanciata parecchi anni fa e secondo calcoli molto precisi, doveva avvicinarsi a Saturno proprio in questo periodo... a riprova del fatto che il pianeta è dove deve essere...!

    purtroppo siamo in un epoca pericolosa per chi non ha gli strumenti per difendersi da tutta la merda che circola in internet ed è quindi davvero encomiabile il tuo lavoro!

    ti volevo segnalare questo blog http://elenin.org/ mi sembra un po allucinante, in parte delirante e in un certo senso anche pericoloso...!
    hai qualche commento a proposito?!

    grazie ancora!

    RispondiElimina
  6. In realtà la Cassini è arrivata alcuni anni fa e da allora sta facendo lo slalom tra Saturno e le sue lune con una precisione incredibile. Ha fatto un'enormità di foto, raccolto un mare di dati e depositato la sua sorellina Huygens su Titano. È l'ultima delle "grandi" missioni tipo le Voyager.

    In ogni caso quello che dici è vero e vale per altre sonde. Per esempio per la Dawn, che sta ormai per entrare in orbita intorno a Vesta, uno degli asteroidi più grossi. Vesta si trovava esattamente dove doveva essere e l'orbita di un asteroide è ben più facile da perturbare che quella di un pianeta.

    Su quel sito non avrei potuto trovare parole migliori delle tue. Le sottoscrivo al 100%. Il povero Leonid Elenin sul suo blog si sta dannando per spiegare come stanno le cose ed è incredibile che il suo sito sia quasi oscurato dal mare di fuffa che è stato prodotto su quella cometa.

    RispondiElimina
  7. a dire il vero c'è anche chi sostiene che lui non sia una persona reale... che sia strano che un astronomo dilettante abbia scoperto una cometa...!

    sinceramente non capisco dove sia la stranezza e sopratutto molte volte mi interrogo su questa considerazione: ma chi spara certe affermazioni lo fa perchè ci crede oppure lo fa per divertirsi?!
    perchè, tornando al nostro blog elenin.org, mixare scienza, calendari vari (... è poi veritiero quello strano calcolo? io è la prima volta che ne sento parlare)Hopi, Maya ecc ecc fa solo un gran polpettone e non fa altro che creare timori e allarmismi infondati... chissà perchè...!

    RispondiElimina
  8. @Gabriele

    A quanto ne so, la missione è incentrata specificamente su Giove; le sue lune verranno studiate solo per comprenderne le interrelazioni con la magnetosfera e la gravità del pianeta:

    http://missionjuno.swri.edu/

    E, a proposito delle future missioni, hai visto la splendida animazione dedicata a Curiosity?

    http://www.youtube.com/watch?v=SPMR7c4wPcA

    RispondiElimina
  9. @Fede

    la maggior parte delle comete sono scoperte da astronomi dilettanti. Thomas Bopp (quello della Hale-Bopp) è un astronomo dilettante; idem Yuji Hyakutake.

    La cosa incredibile è chi il povero Leonid abbia dovuto farsi riprendere con la carta di identità in mano; tanto più incredibile se si pensa che è proprio chi inventa queste frottole che in genere si inventa nomi e lauree.

    I calcoli di cui parli non li ho visti. Magari quando ho un po' di tempo darò un'occhiata.

    @Paolo

    l'avevo visto. Il sistema di atterraggio è da fantascienza. Non vedendo pannelli fotovoltaici sono andato a vedere che tipo di alimentazione avrà: pile al plutonio. Fanno sul serio!

    RispondiElimina
  10. non lo sapevo! sei veramente una miniera di informazioni!! ti volevo chiedere... hai una foto o un link del povero Leoind con la sua carta di identità (misura anti-fuffaro ... tanto diranno sicuramente che è falsa.

    grazie e a presto!

    RispondiElimina
  11. ottimo! mi sembra non ci siano grossi dubbi! grazie e alla prossima!

    p.s. ho consigliato il tuo blog ad un po' di amici che volevano vederci chiaro nel mare di fuffa! grazie per il prezioso lavoro! continua così!

    RispondiElimina
  12. I dubbi se li faranno venire. Fosse stato un video sfocato di un UFO fatto con un telefonino da uno col morbo di Parkinson lo avrebbero accettato come prova lampante; avesse detto di essere un alieno ci avrebbero creduto; ci fosse stato l'annuncio della venuta di un godzillo stellare i forum sarebbero esplosi; ma si tratta di un servizio giornalistico fatto da una TV nazionale dove un tizio ammette di aver scoperto una normale cometa: deve necessariamente esserci sotto qualcosa. ;-)

    Grazie per aver consigliato il mio blog!!!

    RispondiElimina
  13. navigando nella fuffa ho trovato questo articolo http://theintelhub.com/2011/05/09/here-comes-elenin/ con una tabella che teorizza vari allineamenti di elenin con vari terremoti... so che è un argomento già discusso e ti chiedo anticipatamente scusa se ti obbligo a ripeterti... ma vorrei capire bene se sono forzature o ancora peggio articoli in mala fede e se quindi è tutto come sostiene questo astronomo in questo blog http://astroblogger.blogspot.com/2011/03/from-super-moons-to-comet-elenin-we.html

    so che il jpl program della NASA non è molto preciso per calcolare eventuali allineamenti.. ti hai qualche considerazione in merito?! risultano anche a te i futuri allineamenti previsti?! grazie dell'attenzione!!

    RispondiElimina
  14. Axl,

    l'astronomo ha perfettamente ragione, e direi che ci è pure andato leggero.

    I dati del JPL sono molto precisi, ma l'applet java usata per visualizzare le traiettorie è un giocattolo. É una mini applicazione che gira sul *tuo* PC e serve per dare un'idea di massima del moto di un asteroide.

    La nasa stessa scrive che "The applet was implemented using 2-body methods, and hence should not be used for determining accurate long-term trajectories (over several years or decades) or planetary encounter circumstances".

    Usare l'applet del JPL per scoprire gli allineamenti planetari è un po' come affettare il prosciutto con una sega elettrica. Le fette si tagliano anche, ma non è che vengano proprio sottili.

    In ogni caso la questione degli allineamenti non ha senso. Il perché è spiegato qui qui.

    RispondiElimina
  15. Gabriele...
    ho provato ad accedere al sito di Elenin dal link che hai riportato in questo articolo ma non riesco... hai idea del problema?

    comunque ottimo articolo..certo che è veramente difficile districarsi dentro tanta fuffa!!

    RispondiElimina
  16. Grazie dei complimenti. In effetti in questo momento il sito di Leonid Elenin (http://www.spaceobs.org/) non si apre, ma penso sia un problema temporaneo. Immagino che, dato l'inopinato successo mediatico mondiale, quel sito sarà abbastanza sovraccarico di richieste.

    RispondiElimina
  17. "We have determined that based on the excessive resource utilization your
    account is not a good fit for a VPS account since not only your VPS is crashing due to the high resource usage but you are also impacting the actual hardware node on which the VPS is created. Unfortunately due to the severe nature of the problem your web service access has been disabled."

    Sorry, but now server was disabled. I can't pay for dedicate server.

    ... ho trovato questo sulla pagina di facebook di Elenin!
    penso sia un grande peccato! speriamo trovi il modo di tenere un altro blog!!

    RispondiElimina
  18. La miseria! Talmente tanti accessi da mettere in ginocchio il server? Probabilmente potrebbe pagarsi un servizio migliore mettendo qualche banner pubblicitario sul sito. Non ho un account FaceBook (e non ho una gran voglia di crearmelo) altrimenti glielo consiglierei. Spero che almeno riesca a recuperare i suoi post. Potrebbe crearsi temporaneamente un blog gratuito su Blogspot o Wordpress.

    Scommetto che i complottisti considereranno il fatto che ora non ha un sito come il segno che "c'è qualcosa sotto" e che "qualcuno cerca di insabbiare la faccenda"...

    RispondiElimina
  19. infatti... ci ho pensato subito anche io! ma credi sia una cosa plausibile?!cioè non potrebbe anche essere che il povero si sia un po rotto il ca... di dover continuamente tener testa a tanta ignoranza...!
    non ho dubbi sul fatto che il suo blog in questo periodo sia stato abbastanza stressato...!

    credo comunque che i complottisti verrebbero subito smontati da due considerazioni logiche... se volessero insabbiare qualcosa non avrebbero neanche aperto il blog (che da quello che ho letto è attivo da parecchio prima della scoperta di Elenin) e sopratutto non continuerebbe a dare notizie di se su facebook!!

    spero comunque tu riesca a recuperare in altri modi notizie per i tuoi interessanti articoli e aggiornamenti in merito!

    RispondiElimina
  20. "Site is online and work in test mode. DNS will be changed in 24 hours."

    Leonid Elenin

    Questo è l'ultimo post di Elenin su facebook... pare quindi che il problema sia risolto! ma in test mode non è visualizzabile da tutti, vero? perchè a me continua a non aprirsi al momento..!

    RispondiElimina
  21. @Dave

    In questo momento il sito è nuovamente online (o almeno, io lo vedo). In realtà non è che Leonid si sia dedicato più di tanto al debunking, giusto qualche articolo. Più che altro ha continuato a fornire informazioni scientifiche, misurazioni e novità.
    Per esempio, il 28/7 ha pubblicato l'annuncio che il primo test per orientare la sonda Stereo B verso la cometa che le passerà vicino è stato un successo. E poi c'è la sorpresa della prima immagine della Elenin dallo spazio, ripresa (a una risoluzione molto bassa e da 240 milioni di km) dalla sonda SOHO.

    RispondiElimina
  22. Non ho potuto resistere,mi son fatto l'account per poter leggere e commentare i tuoi straordinari blog caro Gabriele. In ogni caso è incredibile quanta ignoranza c'è su ste profezie tirate fuori da chissà dove...ok,posso capire che la Elenin sia una cometa ancora abbastanza sconosciuta perchè ha la orbita davvero lunga (se non sbaglio un giro sulla sua orbita dura 10000 anni),ma in fondo è una cometa che ci "sfiora" a 35 milioni di chilometri...poi parlano di interazione gravitazionale,cioè che la cometa Elenin sia la causa del terremoto in Giappone (???)...io non son un esperto,ma so che se cosi fosse,se la Elenin sarebbe una nana bruna,quindi con una massa enorme,a sto punto,entrando sistema solare,avrebbe già fatto schizzare via dalla orbita diversi pianeti o mi sbaglio? Poi non avrebbe la coda se fosse una nana bruna,dal fatto che la Elenin ha la coda,significa che appunto è composta da ghiaccio e una nana bruna non ha ghiaccio ma è composto da tutta altra materia.

    RispondiElimina
  23. Grazie di nuovo della fiducia!

    Quello che dici è tutto giusto, per quel che ne so io. Al momento l'orbita della Elenin è aperta (un'iperbole) ma quando avrà superato l'orbita di Giove comincerà a subire la sua attrazione che la farà rallentare (questo almeno secondo le simulazioni numeriche di Leonid Elenin) e dunque l'orbita si chiuderà, diventando ellittica. Il periodo dovrebbe essere più o meno quello che dici tu.

    Le tue conclusioni sulla nana bruna sono uguali alle mie. Vedi qui. Il tema dell'articolo è Nibiru, ma la sostanza è quella: una nana bruna sconvolgerebbe le orbite dei pianeti ben prima del suo ingresso nel sistema solare interno. L'esistenza di un oggetto con quel tipo di orbita è incompatibile con le attuali orbite dei pianeti interni.

    Vedi anche la simulazione fatta da Leonid Elenin di cosa succederebbe se la "sua" cometa fosse sostituita da una nana bruna.

    A questo propositio, l'ho vista definita come "nana grigia" (cosa cavolo è una nana grigia?) e come "stella di neutroni" (da 1.35 a 2 masse solari: dovrebbe essere il sole a girarle intorno, ma si rendono conto di cosa scrivono?).

    Anche sulla composizione della cometa hai ovviamente ragione: per quale motivo una nana bruna dovrebbe avere chioma e coda? Cominciano - tra l'altro - ad arrivare le prime analisi spettroscopiche sulla sua composizione: vedi qui. Se la potessimo annusare, odorerebbe di mandorla amara!

    Secondo me salterà fuori che è una stella di neURoni: quelli che ci hanno lasciato i catastrofisti a questo giro...

    :-)

    RispondiElimina
  24. P.S.

    i commenti sugli articoli meno recenti hanno comunque la moderazione automatica, sorry!

    RispondiElimina
  25. Ciao Gabriele,grazie per le tua risposta. Comunque io son convinto di una cosa partendo dalla tua affermazione che la orbita di Elenin si chiuderà...che la Elenin diventerà una cometa periodica,io da quello che capisco è la prima volta in assoluto che lei arriva nel nostro sistema solare arrivando dalla nube di Oort,per cui,se giove chiuderà la sua orbita,è quasi certo che la Elenin (per gioia dei fuffettari xD) avrà una orbita sempre molto "lunga" ma periodica...magari mi sbaglio,ma sarebbe bello se anche lei,come la Halley e la Hale Bopp,desse spettacolo di sè in anni avvenire,alla faccia di chi ha parlato male di lei.

    RispondiElimina
  26. Oh mio Dio,ho visto la simulazione di Leonid...se fosse stata davvero una nana bruna,sarebbero stati cavoli davvero amari per i pianeti e per noi...la terra intersecherebbe la orbita di venere (sua gemella)...se collidessero,sarebbe la rovina assoluta,ho fatto una simulazione di impatto tra venere e la terra...verrebbero disintegrate entrambe e formerebbero una fascia di asteroidi! Giuro che il prossimo fuffettaro che becco,gli mostro questa simulazione,magari dopo ci pensa su un attimo prima di "fuffettare" teorie strambe. In ogni caso la Elenin ora è dentro il sistema solare,non vedo nessun dato in giro in cui la sua massa avrebbe influenzato le orbite dei pianeti,ergo la teoria della nana bruna è andata a farsi friggere a priori. Eppure son sicuro che alcuni "fuffari" avranno da dire la loro strampalattaggine XD. Resto connesso per le novità ;-)

    RispondiElimina
  27. @Aster,

    affermazione non mia ma di Leonid Elenin, mi raccomando! Certo che se l'orbita avrà un periodo di 10.000 anni o giù di lì, difficile dire se qualcuno la riconoscerà al suo ritorno. Sarebbe molto interessante poterla studiare da vicino, visto che è praticamente "vergine". Penso che sia per questo che la NASA le sta dando molta attenzione, per essere una piccola cometa.

    Un'altra cosa interessante sul clamore che sta destando (sempre letta sul sito dello scopritore): è la prima cometa scoperta in Russia da quando non c'è più l'URSS!

    RispondiElimina
  28. Ciao Gabriele,in effetti la Nasa la sta studiando parecchio,secondo me farebbero bene a lanciare una sonda che la studi visto che ora è vicina,se poi torna nello spazio profondo...ciao ciao studi...ma mi rendo conto che è un costo enorme per la Nasa.
    Mi hai letteralmente incuriosito con la scoperta della cometa da parte della Russia...mi puoi dare qualche dettaglio in più?

    RispondiElimina
  29. Non sarebbe male mandare una sonda ma ormai è tardi. Non riuscirebbero ad allestirla in tempo e comunque di qui a settembre non riuscirebbe ad arrivare.

    La notizia di cui parlavo era questa: Comet Elenin – half-year since it’s discovery (sul sito di Elenin).

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...